Oggi, venerdì 12 ottobre, presso la Sala del Consiglio del Comune di Chiusi è stata presentato il progetto Make Campus un nuovo protagonista nella formazione delle risorse umane per il futuro, che si rivolge ai giovani, ma che coinvolge anche Professionisti con esperienza e Maestri di Mestiere.
Alla conferenza di presentazione hanno partecipato: Daniele Marini, Professore dell’Università degli Studi di Padova, autore della nuova ricerca "Giovani: esploratori senza bussola”; Simona Lombardi, Fondazione Antonio Lombardi Onlus; Cristina Grieco, Assessore Istruzione, Formazione e Lavoro Regione Toscana; Juri Bettollini, Sindaco del Comune della Città di Chiusi; Alberto D'Amico, Liaison Office dell'Università di Siena; Massimo Goggi, Responsabile Didattico Make Campus; Stefano Scaramelli, Consigliere Regionali e Presidente della terza commissione sanità.
Make Campus è un progetto interamente finanziato dalla Fondazione Antonio Lombardi Onlus affiliata a Magister Group, una realtà italiana operante da 30 anni nel mondo del lavoro, che, con questa iniziativa, intende costruire e promuovere i valori di educazione, sostegno ed esperienza del Made in Italy, dove tradizione e innovazione dialogano e si contaminano guardando al futuro, il luogo in cui Maestri Artigiani e Manager incontrano i giovani talenti per tramandare loro abilità e conoscenze preziose e aiutarli a realizzare i propri sogni.  
I 14 studenti, attentamente selezionati in tutta Italia, potranno contare su una borsa di studio e alloggio in un’antica dimora toscana per i 24 mesi di formazione (18 mesi tra didattica e laboratorio + 6 mesi di stage). Il biennio promuove la nuova professione del Make Manager, una nuova figura professionale, radicata nella tradizione artigianale italiana ma capace di muoversi sul mercato globale grazie ad approfondite competenze manageriali. Obiettivo dell’accademia è di recuperare, attraverso l’esperienza di Maestri Artigiani e Manager esperti, l’intera filiera produttiva tessile, abbinando gli antichi saperi professionali con la sfida delle nuove competenze.
“Oggi è una giornata importante – dichiara Simona Lombardi Fondazione Antonio Lombardi Onlus – perché fino a ieri Make Campus era soltanto un’idea, un progetto, un pensatoio ed oggi invece è diventato realtà. Abbiamo immaginato un luogo ideale dove recuperare la filiera del tessile che oggi dal punto di vista formativo stiamo perdendo ripartendo dall’idea della bottega dell’artigiano dove nel passato si imparava il mestiere. I nostri ragazzi, quindi, studieranno e si formeranno in laboratorio e il tutto in un contesto che è quello del college volutamente posizionato in un borgo toscano molto bello che potrà essere sicuramente d’ispirazione per i nostri studenti.”
 “Make Campus – dichiara il sindaco di Chiusi Juri Bettollini – è un progetto straordinario per il nostro territorio e per tutta Italia. La nostra città è veramente fortunata ad ospitare un progetto così ambizioso che torna a mettere in primo piano il talento dei nostri ragazzi e la loro voglia di affermarsi attraverso la propria creatività e competenza. Come amministrazione non possiamo che ringraziare tutti coloro che hanno permesso a questo sogno di diventare realtà e, quindi, alla Regione Toscana e alla Provincia di Siena che ci hanno sostenuto e in particolare a Simona Lombardi perché ha creduto per prima in questo progetto e perché ci lega un rapporto di grande collaborazione in nome dei giovani e in nome di una comunità che crede nel lavoro dei giovani.”
Alla presentazione è seguita il tour dei locali ristrutturati nei quali si svolgerà l’attività didattica nonché una degustazione di prodotti tipici, accompagnamento musicale della Filarmonica Città di Chiusi.